Progetto PiCo

Pasta con gamberi e champignon

Pasta con gamberi e champignon, di PiCo Ricette by Luca Rampati pinit

La pasta con gamberi e champignon è un piatto che unisce la delicatezza dei frutti di mare al gusto terroso dei funghi champignon, creando un’armonia di sapori che delizia il palato. Questa ricetta, amata per la sua semplicità ed eleganza, rappresenta un connubio perfetto tra ingredienti freschi e genuini. La pasta, avvolta in una salsa cremosa arricchita dai gamberi e dai funghi, offre un’esperienza gastronomica equilibrata e appagante. Questo piatto è ideale per una cena speciale o per condividere momenti conviviali con amici e familiari, portando in tavola un gusto autentico e un tocco di raffinatezza.

Ricette correlate alla pasta con gamberi e champignon

E, a proposito di pasta con gamberi e champignon… ecco un link per saperne di più sui funghi champignon:

Avviso Trasparenza:

In qualità di Affiliato Amazon il nostro sito riceve un guadagno dagli acquisti idonei tramite i vari link presenti nella sezione “Preparazione” di questa ricetta.

Pasta con gamberi e champignon

Immergetevi in ​​un viaggio gastronomico con questo piatto di pasta con gamberi e champignon! Celebriamo l’incontro irresistibile tra i sapori del mare e della terra. Ad ogni boccone di questa prelibatezza, sarete trasportati in un mondo di delizie, in cui la dolcezza succulenta dei gamberi si fonde in modo perfetto con la robustezza dei champignon.

Per questa ricetta abbiamo usato la Pasta maker 7000 della Philips, scegliendo la trafila per le fettuccine. Nulla vieta però di scegliere altre trafile, o di preparare l’impasto completamente a mano.

Tempo di preparazione 10 mins Tempo di cottura 15 mins Tempo totale 25 min Difficoltà: Principiante Porzioni: 6 Stagione migliore: Adatto tutto l'anno

Ingredienti

Per la pasta fresca

Per il sugo Gamberi e champinion

Preparazione

Prepariamo la pasta fresca!

  1. Per fare le fettuccine iniziamo mettendo le dosi di farina e di liquidi indicati dalla nostra macchina per la pasta. In questo caso dunque 550 g di farina 00, 190 ml di acqua e 10 ml d’olio extravergine d’oliva. Lasciamo che la macchina lavori, impastando per il tempo indicato.

    1. Per fare le fettuccine iniziamo mettendo le dosi di farina e di liquidi indicati dalla nostra macchina per la pasta. In questo caso dunque 550 g di farina 00, 190 ml di acqua e 10 ml d’olio extravergine d’oliva. Lasciamo che la macchina lavori, impastando per il tempo indicato.
  2. Intanto che l’impasto è in lavoro, prendiamo una teglia e la cospargiamo di semola per adagiarvi poi la pasta dopo l’estrusione.

    2. Intanto che l’impasto è in lavoro, prendiamo una teglia e la cospargiamo di semola per adagiarvi poi la pasta dopo l’estrusione.
  3. Facciamo quindi dei nidi con le fettuccine fino ad esaurire l’impasto.

    3. Facciamo quindi dei nidi con le fettuccine fino ad esaurire l’impasto.

Dedichiamoci al sugo

  1. Una volta pronte le fettuccine, possiamo passare alla preparazione del sugo. Dunque prendiamo i gamberi, togliamo il carapace e, praticando un taglio sul dorso, estraiamo l’intestino per poi tagliarli a pezzettoni.

    1. Una volta pronte le fettuccine, possiamo passare alla preparazione del sugo. Dunque prendiamo i gamberi, togliamo il carapace e, praticando un taglio sul dorso, estraiamo l’intestino per poi tagliarli a pezzettoni.
  2. Tagliamo poi uno spicchio d’aglio a fette sottili.

    2. Tagliamo poi uno spicchio d’aglio a fette sottili.
  3. Mettiamo una padella sul fuoco aggiungendo olio e burro.

    3. Mettiamo una padella sul fuoco aggiungendo olio e burro.
  4. Sciolto il burro, vi rosoliamo per bene l’aglio fino a completa doratura.

    4. Sciolto il burro, vi rosoliamo per bene l’aglio fino a completa doratura.
  5. Aggiungiamo i gamberi lasciandoli cuocere per qualche minuto.

    5. Aggiungiamo i gamberi lasciandoli cuocere per qualche minuto.
  6. Aggiungiamo un pizzico di sale e una spolverata di pepe mescolando il tutto.

    6. Aggiungiamo un pizzico di sale e una spolverata di pepe mescolando il tutto.
  7. Incorporiamo i funghi già cotti e spadelliamo per qualche istante. Per la loro preparazione rimandiamo alla nostra ricetta del risotto ai funghi.

    7. Incorporiamo i funghi già cotti e spadelliamo per qualche istante. Per la loro preparazione rimandiamo alla nostra ricetta del risotto ai funghi.
  8. Addizioniamo poi la panna alla nostra base e lasciamo cuocere a fiamma medio-alta per 10 minuti.

    8. Addizioniamo poi la panna alla nostra base e lasciamo cuocere a fiamma medio-alta per 10 minuti.
  9. Abbassiamo quindi la fiamma e aggiungiamo una spolverata abbondante di prezzemolo tritato, lasciando cuocere ancora per 5 minuti.

    9. Abbassiamo quindi la fiamma e aggiungiamo una spolverata abbondante di prezzemolo tritato, lasciando cuocere ancora per 5 minuti.

Componiamo il nostro piatto di pasta con gamberi e champignon

  1. Buttiamo finalmente l’acqua per la pasta, la saliamo a dovere e cuociamo le fettuccine per 3-4 minuti.

    1. Buttiamo finalmente l’acqua per la pasta, la saliamo a dovere e cuociamo le fettuccine per 3-4 minuti.
  2. Scoliamo la pasta per poi immergerla nel sugo. Saltiamo le fettuccine con un filo d’olio extravergine d’oliva.

    2. Scoliamo la pasta per poi immergerla nel sugo. Saltiamo le fettuccine con un filo d’olio extravergine d’oliva.
  3. Impiattiamo e gustiamoci il nostro cremoso piatto di pasta con gamberi e champignon!

    3. Impiattiamo e gustiamoci il nostro cremoso piatto di pasta fatta in casa con gamberi e champignon!

Nota

Conservazione

Per quanto riguarda la pasta fresca consigliamo sempre di usarla subito. Può essere comunque conservata per massimo un giorno in frigorifero ben coperta, con l’accortezza di spolverarla con la semola in modo non secchi troppo. In alternativa può essere congelata, ma anche in questo caso consigliamo di usarla il prima possibile.

Il sugo di funghi champignon e gamberi può essere conservato in frigorifero per un paio di giorni chiuso in contenitore ermetico o messo a congelare per essere usato al più presto.

Parole chiave: mescolare, senza mais, senza uova,senza zucchero
Immagine profilo in primo piano di Luca Rampati

Luca Rampati

Vengo al mondo nel 1992, e con me nasce anche la mia sfrenata predilezione per le uova strapazzate. Le mie prime curiose ricerche alla scoperta del mondo mi portano all’interno dei mobili della cucina, per trovare delle pentole con cui girovagare sorridente. Con il senno di poi sono queste le scintille che danno inizio al mio interesse per il variopinto mondo della ristorazione. Il cibo è sempre un ottimo punto di partenza!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »