Progetto PiCo

Lasagne al ragù

Lasagne al ragù, di PiCo Ricette by Luca Rampati pinit

Le lasagne al ragù rappresentano un classico della cucina italiana, un piatto che evoca immagini di tavole imbandite e convivialità condivise con famiglia e amici. Questa ricetta, amata in tutto il mondo, unisce la ricchezza e la complessità del ragù di carne con la cremosità della besciamella e la consistenza soddisfacente delle sfoglie di pasta. Ogni strato di lasagna è un caleidoscopio di sapori, dove il ragù, preparato con cura e passione, si sposa con la dolcezza della besciamella e il gusto deciso del parmigiano reggiano.

Questo piatto è un inno alla cucina casalinga e al piacere di condividere un pasto con persone care. Le lasagne al ragù sono un simbolo di calore e convivialità, un piatto che riscalda il cuore e riempie lo stomaco di soddisfazione con ogni boccone.

Ricette correlate alle lasagne al ragù

E, a proposito di lasagne al ragù … ecco un link per saperne di più sul ragù alla bolognese:

Lasagne al ragù

Piatto della cucina tradizionale emiliana, le lasagne al ragù sono una ricetta italiana conosciuta in tutto il mondo… e a buon ragione! La versione che vogliamo proporre oggi è composta da classiche lasagne all’uovo, besciamella, e uno squisito ragù alla bolognese fatto in casa.

Tempo di preparazione 35 mins Tempo di cottura 210 mins Tempo totale 4 ore 5 min Difficoltà: Intermedio Porzioni: 8 Stagione migliore: Adatto tutto l'anno

Ingredienti

Per il ragù

Per la besciamella

Per la lasagna

Preparazione

Prepariamo il ragù!

  1. Prendiamo il sedano, la carota e la cipolla, laviamole e puliamole per bene. Non buttiamo via gli scarti, usiamoli anzi per metter su del brodo vegetale che ci servirà più avanti. Tritiamo tutte le verdure il più uguale possibile, in maniera che si rosolino in modo omogeneo.

    Trito di sedano, carote e cipolle in tre ciotole, di PiCo Ricette by Luca Rampati
  2. A fiamma media mettiamo a rosolare il trito in una pentola con abbondante olio.

    2. A fiamma media mettiamo a rosolare il trito in una pentola con abbondante olio.
  3. Quando il trito è ben rosolato aggiungiamo la pancetta fresca, anch’essa tritata, e arrostiamola a fuoco vivo per qualche minuto.

     

    3. Quando il trito è ben rosolato aggiungiamo la pancetta fresca, anch’essa tritata, e arrostiamola a fuoco vivo per qualche minuto.
  4. Incorporiamo la macinata, avendo cura di sgranarla per bene con una frusta da cucina.

    4. Incorporiamo la macinata, avendo cura di sgranarla per bene con una frusta da cucina.
  5. Quando la carne è ben sigillata, con il suo tipico colore grigio, sfumiamo con il vino rosso.

    5. Quando la carne è ben sigillata, con il suo tipico colore grigio, sfumiamo con il vino rosso.
  6. Lasciamo evaporare completamente il vino ed aggiungiamo quindi la passata di pomodoro con 3 presine di zucchero e 2 di sale.

    6. Lasciamo evaporare completamente il vino ed aggiungiamo quindi la passata di pomodoro con 3 presine di zucchero e 2 di sale.
  7. Mescoliamo bene il tutto ed aggiungiamo 2 mestoli di brodo vegetale.

    7. Mescoliamo bene il tutto ed aggiungiamo 2 mestoli di brodo vegetale.
  8. Dopo un’ora e mezza di cottura, aggiungiamo il latte.

    8. Dopo un’ora e mezza di cottura, aggiungiamo il latte.
  9. Lasciamo andare il ragù a fuoco lento ancora per un’ora, stando attenti a non farlo addensare troppo.

    9. Lasciamo andare il ragù a fuoco lento ancora per un’ora, stando attenti a non farlo addensare troppo.

Dedichiamoci alla besciamella!

  1. In una pentola mettiamo il latte, il sale, la noce moscata e le foglie di alloro.

    1. In una pentola mettiamo il latte, il sale, la noce moscata e le foglie di alloro.
  2. Prepariamo il roux: sciogliamo il burro aggiungendovi farina e mescoliamo bene il tutto fino ad ottenere una consistenza omogenea. Versiamo il roux nel latte appena prima della sua ebollizione.

    2. Prepariamo il roux: sciogliamo il burro aggiungendovi farina e mescoliamo bene il tutto fino ad ottenere una consistenza omogenea. Versiamo il roux nel latte appena prima della sua ebollizione.
  3. Per non formare grumi, frustiamo per qualche minuto la besciamella così ottenuta.

    3. Per non formare grumi, frustiamo per qualche minuto la besciamella così ottenuta.

Assembliamo le lasagne al ragù!

  1. Con il ragù e la besciamella pronti, possiamo finalmente dedicarci alla lasagna! In una teglia spalmiamo dunque uno strato preliminare di besciamella per adagiarvi sopra il primo strato di pasta.

    1. Con il ragù e la besciamella pronti, possiamo finalmente dedicarci alla lasagna! In una teglia spalmiamo dunque uno strato preliminare di besciamella per adagiarvi sopra il primo strato di pasta.
  2. Stendiamo uno strato di ragù.

    2. Stendiamo uno strato di ragù.
  3. Cospargiamo il ragù con una dose abbondante di parmigiano grattugiato e copriamo con dell’altra pasta.

    3. Cospargiamo il ragù con una dose abbondante di parmigiano grattugiato e copriamo con dell’altra pasta.
  4. Ripetiamo l’operazione con uno strato di besciamella.

    4. Ripetiamo l’operazione con uno strato di besciamella.
  5. Procediamo in questo modo fino a terminare tutte le componenti, ed inforniamo le lasagne a 180° per 30-35 minuti.

    5. Procediamo in questo modo fino a terminare tutte le componenti, ed inforniamo le lasagne a 180° per 30-35 minuti.
  6. Le nostre lasagne al ragù sono pronte per essere sfornate e gustate!

    6. Le nostre lasagne al ragù sono pronte per essere sfornate e gustate!

Nota

Conservazione

Le lasagne al ragù possono essere conservate in frigorifero o in contenitore ermetico o, in alternativa, coperte con della pellicola alimentare per 2-3 giorni. Inoltre, possono essere congelate già porzionate sia da crude che da cotte. Il ragù può essere conservato in frigorifero per 1-2 giorni o può esser messo in congelatore in contenitore ermetico. La besciamella può essere conservata in frigorifero per 1 giorno, è sconsigliato il congelamento.

Parole chiave: bambini, latticini, non vegetariano, senza mais, senza soia, senza zucchero

FAQ - Domande e Risposte

Expand All:
Queste sono le tipiche lasagne al ragù bolognese?

No. La ricetta tradizionale bolognese prevede l’utilizzo di pasta fresca verde, ovvero fatta con spinaci, e una lasagna composta da 7 strati. La nostra ricetta segue quindi la capostipite, ma è composta da semplice pasta all’uovo con strati a piacere.

Ma il ragù di questa ricetta è l’originale?

Assolutamente si! La preparazione del ragù esposta in questa nostra ricetta segue quella depositata alla Camera di commercio di Bologna il 17 ottobre 1982 e rinnovata il 20 aprile 2023.

Bisogna per forza aggiungere del latte nel ragù?

No, ma è altamente consigliato. Essendo un grasso animale, il latte farà si che il ragù risulti ancora più cremoso, vellutato e raffinato.

Se lo utilizzo, il latte nel ragù deve essere messo durante la cottura?

Si. C’è chi, come noi, preferisce aggiungerlo a metà cottura e chi invece lo mette negli ultimi minuti.

Immagine profilo in primo piano di Luca Rampati

Luca Rampati

Vengo al mondo nel 1992, e con me nasce anche la mia sfrenata predilezione per le uova strapazzate. Le mie prime curiose ricerche alla scoperta del mondo mi portano all’interno dei mobili della cucina, per trovare delle pentole con cui girovagare sorridente. Con il senno di poi sono queste le scintille che danno inizio al mio interesse per il variopinto mondo della ristorazione. Il cibo è sempre un ottimo punto di partenza!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »