Progetto PiCo

Caponata di verdure

Caponata di verdure di PiCo Ricette by Luca Rampati pinit

La caponata di verdure è un piatto amato per la sua combinazione di sapori mediterranei e colori vivaci. Questa gustosa preparazione offre una sinfonia di gusti, con una base di verdure fresche, come melanzane, pomodori, peperoni e cipolle, accarezzate da una dolcezza data dalla salsa agrodolce. La caponata è un piatto versatile, che può essere servito come antipasto, contorno o piatto principale, e rappresenta un’ode alla ricchezza dei prodotti della terra. La sua ricetta varia da famiglia a famiglia e da regione a regione, ma l’essenza della caponata rimane sempre la stessa, ossia un tripudio di sapori e profumi che esaltano l’arte culinaria dell’Italia meridionale.

Ricette correlate alla caponata di verdure

E, a proposito di caponata di verdure… ecco un link per saperne di più:

Caponata di verdure

Oggi vi guideremo nella preparazione di una deliziosa caponata di verdure, un piatto che, seppur ispirato alla ricetta classica siciliana, si distingue per la sua interpretazione unica. In questa versione, un tripudio di colori e sapori si fonde armoniosamente, grazie a un mix di zucchine, melanzane, peperoni, sedano, carote e cipolla.

La magia inizia con la frittura dorata delle melanzane, pensata per creare un’esplosione di croccantezza che si sposi alla perfezione con la morbidezza delle zucchine. L’aroma avvolgente del sedano e la dolcezza delle carote si uniscono a questo balletto di sapori, mentre la cipolla aggiunge il suo tocco distintivo.

Ma il punto culminante di questa deliziosa ricetta si raggiunge nella fase finale, quando una salsa agrodolce avvolge delicatamente ogni ingrediente. L’aceto di mele regala una fresca acidità, il concentrato di pomodoro aggiunge un tocco robusto e lo zucchero completa l’opera con una carezza dolce. Il risultato? Una caponata di verdure che conquista il palato con il suo equilibrio perfetto di sapori contrastanti.

Tempo di preparazione 40 mins Tempo di cottura 40 mins Tempo di riposo 30 mins Tempo totale 1 ora 50 min Difficoltà: Intermedio Porzioni: 4 Stagione migliore: Adatto tutto l'anno

Ingredienti

Base Verdura

Salsa agrodolce

Preparazione

Prepariamo le melanzane!

  1. Prendiamo le melanzane, le laviamo, eliminiamo la testa e il sedere e le tagliamo a rondelle spesse un dito.

    1. Prendiamo le melanzane, le laviamo, eliminiamo la testa e il sedere e le tagliamo a rondelle spesse un dito.
  2. Mettiamo un primo strato di rondelle di melanzane in uno scolapasta posto sopra una capiente bacinella e andiamo a salare per bene. Ripetiamo l’operazione per tutti gli altri strati fino a finire le rondelle.

    2. Mettiamo un primo strato di rondelle di melanzane in uno scolapasta posto sopra una capiente bacinella e andiamo a salare per bene. Ripetiamo l’operazione per tutti gli altri strati fino a finire le rondelle.
  3. Copriamo le rondelle con della carta forno e vi posizioniamo sopra un peso in modo da far spurgare tutta l’acqua in eccesso, e le lasciamo così da parte per 30 minuti.

    3. Copriamo le rondelle con della carta forno e vi posizioniamo sopra un peso in modo da far spurgare tutta l’acqua in eccesso, e le lasciamo così da parte per 30 minuti.

Tagliamo tutte le verdure!

  1. Prendiamo la carota, la peliamo e la tagliamo a cubettoni.

    1. Prendiamo la carota, la peliamo e la tagliamo a cubettoni.
  2. Sciacquiamo per bene il sedano e lo tagliamo a fette grosse.

    2. Sciacquiamo per bene il sedano e lo tagliamo a fette grosse.
  3. Peliamo poi la cipolla e la tritiamo grossolanamente.

    3. Peliamo poi la cipolla e la tritiamo grossolanamente.
  4. Laviamo e tagliamo a cubetti grossi anche la zucchina.

    4. Laviamo e tagliamo a cubetti grossi anche la zucchina.
  5. Puliamo ed eliminiamo sia i semi che le parti bianche dei peperoni e li tagliamo a cubettoni.

    5. Puliamo ed eliminiamo sia i semi che le parti bianche dei peperoni e li tagliamo a cubettoni.
  6. Infine, asciughiamo le melanzane spurgate, tagliando anche loro a cubettoni.

    6. Infine, asciughiamo le melanzane spurgate, tagliando anche loro a cubettoni.

Componiamo la caponata di verdure

  1. In una pentola capiente portiamo a 180°C dell’olio di semi e friggiamo le melanzane, girandole spesso in modo che diventino completamente dorate.

    1. In una pentola capiente portiamo a 180°C dell’olio di semi e friggiamo le melanzane, girandole spesso in modo che diventino completamente dorate.
  2. Scoliamo le melanzane su carta assorbente avendo cura di distanziare i cubettoni per farli asciugare al meglio.

    2. Scoliamo le melanzane su carta assorbente avendo cura di distanziare i cubettoni per farli asciugare al meglio.
  3. Prendiamo poi i peperoni e friggiamo pure loro.

    3. Prendiamo poi i peperoni e friggiamo pure loro.
  4. Non appena la parte esterna dei peperoni è bella dorata li scoliamo e li lasciamo raffreddare assieme alle melanzane.

    4. Non appena la parte esterna dei peperoni è bella dorata li scoliamo e li lasciamo raffreddare assieme alle melanzane.
  5. In una pentola facciamo bollire dell’acqua salata e sbollentiamo le zucchine.

    5. In una pentola facciamo bollire dell’acqua salata e sbollentiamo le zucchine.
  6. Nello stesso momento, in un’altra pentola capiente mettiamo a soffriggere la cipolla, il sedano e la carota.

    6. Nello stesso momento, in un’altra pentola capiente mettiamo a soffriggere la cipolla, il sedano e la carota.
  7. Una volta ben rosolato il fondo di verdure, aggiungiamo le zucchine sbollentate, mescolando per amalgamare il tutto. Lasciamo che le verdure cuociano per 15 minuti a fiamma bassa.

    7. Una volta ben rosolato il fondo di verdure, aggiungiamo le zucchine sbollentate, mescolando per amalgamare il tutto. Lasciamo che le verdure cuociano per 15 minuti a fiamma bassa.
  8. Passati i 15 minuti di cottura, andiamo ad aggiungere alla nostra caponata sia le melanzane che i peperoni fritti, lasciando cuocere il tutto per altri 5 minuti.

    9. Passati i 15 minuti di cottura, andiamo ad aggiungere alla nostra caponata sia le melanzane che i peperoni fritti, lasciando cuocere il tutto per altri 5 minuti.
  9. Tagliamo ora i pomodori a cubetti.

    10. Tagliamo ora i pomodori a cubetti.
  10. Li andiamo ad aggiungere nella pentola alle altre verdure.

    11. Li andiamo ad aggiungere nella pentola alle altre verdure.
  11. Mescoliamo per bene, aggiungiamo delle foglie di basilico e cuociamo ancora per qualche minuto.

    12. Mescoliamo per bene, aggiungiamo delle foglie di basilico e cuociamo ancora per qualche minuto.

Il tocco agrodolce

  1. Per comporre la salsa agrodolce, versiamo in una ciotolina il concentrato di pomodoro, lo zucchero e l’aceto di mele, mescoliamo con una frusta a mano e lasciamo poi da parte il composto ottenuto.

    8. Per comporre la salsa agrodolce, versiamo in una ciotolina il concentrato di pomodoro, lo zucchero e l’aceto di mele, mescoliamo con una frusta a mano e lasciamo poi da parte il composto ottenuto.
  2. Spegniamo quindi il fuoco ed addizioniamo tutta la salsa agrodolce nella caponata di verdure.

    13. Spegniamo quindi il fuoco ed addizioniamo tutta la salsa agrodolce nella caponata di verdure.
  3. Mescoliamo e chiudiamo con un coperchio, lasciando riposare la caponata.

    14. Mescoliamo e chiudiamo con un coperchio, lasciando riposare la caponata.
  4. Più lasciamo riposare la caponata di verdure, più buona sarà! Da mangiare fredda o a temperatura ambiente, come semplice contorno o assieme a secondi di carne, la caponata di verdure è una gioia per gli occhi e per il palato!

    15. Più lasciamo riposare la caponata di verdure, più buona sarà! Da mangiare fredda o a temperatura ambiente, come semplice contorno o assieme a secondi di carne, la caponata di verdure è una gioia per gli occhi e per il palato!

Nota

Conservazione

La caponata di verdure può essere conservata in frigorifero per 3 giorni. Sconsigliamo vivamente il congelamento.

Parole chiave: Caponata di verdure, piatti vegetariani, biologico, mescolare, senza glutine, senza mais, senza soia, senza uova, speziato
Immagine profilo in primo piano di Luca Rampati

Luca Rampati

Vengo al mondo nel 1992, e con me nasce anche la mia sfrenata predilezione per le uova strapazzate. Le mie prime curiose ricerche alla scoperta del mondo mi portano all’interno dei mobili della cucina, per trovare delle pentole con cui girovagare sorridente. Con il senno di poi sono queste le scintille che danno inizio al mio interesse per il variopinto mondo della ristorazione. Il cibo è sempre un ottimo punto di partenza!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »