Progetto PiCo

Maialetto delle feste

Maialetto delle feste, di PiCo Ricette by Luca Rampati pinit

Il maialetto delle feste è una prelibatezza culinaria che porta con sé il calore e la gioia delle occasioni speciali. Questa pietanza, con la sua carne tenera e succulenta preparata in doppia cottura, regala ai commensali un’esperienza gustativa indimenticabile. Con il suo profumo invitante che pervade la casa e il suo aspetto festoso che delizia gli occhi, il maialetto delle feste è una presenza imprescindibile sulle tavole di Natale e di altre festività, simbolo di prosperità, abbondanza e buon auspicio per il futuro.

Ricette correlate al maialetto delle feste

E, a proposito di maialetto delle feste… ecco un link per saperne di più sulla storia del maiale:

Maialetto delle feste

In tempo di festa uno dei piatti più buoni e apprezzati è sicuramente l’arrosto di maiale. Ragion per cui non possiamo fare a meno di presentarvi quest’oggi la nostra deliziosa ricetta del maialetto delle feste.

La preparazione che vi proponiamo dunque per il nostro maialetto consiste dapprima in una semplice marinatura, e poi in una doppia cottura. Questo fa sì che vengano esaltati al massimo i suoi già importanti sapori. Il passaggio in griglia consente infatti di sigillare tutti i succhi e il gusto della carne in vista della lenta e prolungata cottura nella birra.

Tempo di preparazione 25 mins Tempo di cottura 210 mins Tempo di riposo 30 mins Tempo totale 4 ore 25 min Difficoltà: Intermedio Porzioni: 6 Stagione migliore: Adatto tutto l'anno

Ingredienti

Per la marinatura

Per la cottura

Preparazione

Fase preliminare: rosoliamo il fondo e mettiamo a marinare la carne

  1. Prendiamo le verdure per il fondo e le laviamo. E partendo così dalla carota, la tagliamo a rondelle spesse.

    1. Prendiamo le verdure per il fondo e le laviamo. E partendo così dalla carota, la tagliamo a rondelle spesse.
  2. Tagliamo poi la cipolla a cubetti tutti uguali, possibilmente della stessa misura delle carote.

    2. Tagliamo poi la cipolla a cubetti tutti uguali, possibilmente della stessa misura delle carote.
  3. Concludiamo quindi con il sedano, tagliando le coste a tocchettoni regolari.

    3. Concludiamo quindi con il sedano, tagliando le coste a tocchettoni regolari.
  4. In una casseruola capiente facciamo rosolare le verdure per qualche minuto a fiamma viva, stando attenti a non farle bruciare.

    4. In una casseruola capiente facciamo rosolare le verdure per qualche minuto a fiamma viva, stando attenti a non farle bruciare.
  5. Aggiungiamo le erbe aromatiche, mescoliamo e abbassiamo la fiamma così da cuocere il tutto per altri 5 minuti. Spegniamo e lasciamo riposare con sopra un coperchio.

    5. Aggiungiamo le erbe aromatiche, mescoliamo e abbassiamo la fiamma così da cuocere il tutto per altri 5 minuti. Spegniamo e lasciamo riposare con sopra un coperchio.
  6. Passiamo alla marinatura della carne, precedentemente pulita e asciugata. In una teglia da forno mettiamo le erbe aromatiche, uno spicchio d’aglio schiacciato e un filo d’olio extravergine. Adagiamo il maialetto delle feste, sopra al letto di erbette e affoghiamo il tutto con del vino bianco, coprendo e lasciando marinare per 30 minuti.

    6. Passiamo alla marinatura della carne, precedentemente pulita e asciugata. In una teglia da forno mettiamo le erbe aromatiche, uno spicchio d’aglio schiacciato e un filo d’olio extravergine. Adagiamo il maialetto delle feste, sopra al letto di erbette e affoghiamo il tutto con del vino bianco, coprendo e lasciando marinare per 30 minuti.

Grigliamo il maialetto delle feste!

  1. Preriscaldiamo una griglia e, quando bella rovente, mettiamo a cuocere la carne scolata dalla sua marinatura. Facciamo grigliare per bene il maialetto, se necessario lo copriamo con della stagnola, e lo cuociamo a fiamma viva per 5-6 minuti.

    1. Preriscaldiamo una griglia e, quando bella rovente, mettiamo a cuocere la carne scolata dalla sua marinatura. Facciamo grigliare per bene il maialetto, se necessario lo copriamo con della stagnola, e lo cuociamo a fiamma viva per 5-6 minuti.
  2. Giriamo la carne e cuociamo per altri 5-6 minuti.

    2. Giriamo la carne e cuociamo per altri 5-6 minuti.
  3. Tenendo la carne in verticale con l’aiuto di due palette, cuociamo la cotenna fino a sigillarla completamente.

    3. Tenendo la carne in verticale con l’aiuto di due palette, cuociamo la cotenna fino a sigillarla completamente.

Le ultime fasi di cottura

  1. Riprendiamo la cottura del fondo a fiamma vivace e, dopo qualche minuto, ci aggiungiamo il maialetto.

    Taglio di maialetto in Casseruola circondato dal fondo di verdure di PiCo Ricette by Luca Rampati,
  2. Irroriamo il tutto con abbondante birra fino a coprire completamente, e portiamo a bollore.

    2. Irroriamo il tutto con abbondante birra fino a coprire completamente, e portiamo a bollore.
  3. Aggiungiamo quindi altri rametti di rosmarino e cuociamo con il coperchio e a fiamma dolce per 3 ore e mezza.

    3. Aggiungiamo quindi altri rametti di rosmarino e cuociamo con il coperchio e a fiamma dolce per 3 ore e mezza.
  4. A cottura ultimata il maialetto risulta morbido, tanto da staccarsi dall’osso.

    4. A cottura ultimata il maialetto risulta morbido, tanto da staccarsi dall’osso.
  5. Col frullatore ad immersione frulliamo molto accuratamente il fondo ottenuto per poi rimetterlo a cuocere.

    5. Col frullatore ad immersione frulliamo molto accuratamente il fondo ottenuto per poi rimetterlo a cuocere.
  6. Raggiunto il bollore aggiungiamo un mestolo di brodo (o in alternativa d’acqua) e la panna.

     

    6. Raggiunto il bollore aggiungiamo un mestolo di brodo (o in alternativa d’acqua) e la panna.
  7. Mescoliamo con una frusta per amalgamare il tutto, lasciando cuocere il sugo per altri 5 minuti.

    7. Mescoliamo con una frusta per amalgamare il tutto, lasciando cuocere il sugo per altri 5 minuti.
  8. Friggiamo ora la cotenna in abbondante olio, stando attenti agli eventuali schizzi.

    8. Friggiamo ora la cotenna in abbondante olio, stando attenti agli eventuali schizzi.
  9. Il nostro maialetto delle feste, irrorato del suo stesso sugo e accompagnato da cotenna croccante, è pronto per esser gustato a tavola!

    9 Il nostro maialetto delle feste, irrorato del suo stesso sugo e accompagnato da cotenna croccante, è pronto per esser gustato a tavola!

Nota

Conservazione

Il maialetto delle feste può essere conservato in frigorifero, con carta stagnola o in contenitore ermetico, per 3 giorni. Sconsigliamo la conservazione in congelatore.

Parole chiave: bambini, non vegetariano, ricettea cottura lenta, senza mais, senza soia, senza uova, senza zucchero
Immagine profilo in primo piano di Luca Rampati

Luca Rampati

Vengo al mondo nel 1992, e con me nasce anche la mia sfrenata predilezione per le uova strapazzate. Le mie prime curiose ricerche alla scoperta del mondo mi portano all’interno dei mobili della cucina, per trovare delle pentole con cui girovagare sorridente. Con il senno di poi sono queste le scintille che danno inizio al mio interesse per il variopinto mondo della ristorazione. Il cibo è sempre un ottimo punto di partenza!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »